Sei in: Home > Corsi di insegnamento > Storia e tecnica di esecuzione I: Manufatti dipinti su supporto ligneo e tessile
 
 

Storia e tecnica di esecuzione I: Manufatti dipinti su supporto ligneo e tessile

 

HISTORY AND EXECUTION TECHNIQUES I: PANEL AND CANVAS PAINTINGS

 

Anno accademico 2017/2018

Codice attività didattica
INT0469
Docente
Bernadette Ventura (Titolare del corso)
Corso di studio
[f090-c512] laurea a ciclo unico in conservazione e restauro dei beni culturali (abilitante ai sensi del d.lgs n.42/2004) - a venaria
Anno
1° anno
Tipologia
Altre attività
Crediti/Valenza
12
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Tradizionale
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Orale
Prerequisiti
Superamento delle prove di ammissione
Aver superato il test finale del Corso Formazione Sicurezza (INT01247)

INCOMING REQUIREMENTS (ENGLISH)

The student must have passed the admission test.
Passing of the final test of “Safety Training Course” (INT1247)

 
 

Obiettivi formativi

DIPINTI SU TAVOLA:Conoscere approfonditamente i dipinti realizzati su supporto ligneo, gli strati costitutivi e le proprietà tecnologiche dei diversi materiali che li compongono.

Analizzare l'evoluzione dei dipinti su tavola attraverso la conoscenza delle differenti tecniche di costruzione dei supporti lignei, delle preparazioni e delle tecniche pittoriche. Conoscere i principali fenomeni di degrado a carico dei manufatti e sviluppare le capacità tecniche indispensabili per affrontare le diverse metodologie di intervento di conservazione e restauro. Sapersi confrontare con professionisti diverse discipline.

EDUCATIONAL GOALS (ENGLISH)

PANEL PAINTINGS: Deep knowledge of paintings made on wooden support, their constitutive layers and the technological ownerships of the different component materials.

Evolution of Panel Paintings through the knowledge of the different construction techniques of the wooden supports, of preparations and of the pictorial techniques. Knowledge of the main decay causes of artefacts. Technical Abilities to face the different methodologies of conservation and restoration.
The student will learn to tackle with prefessionals of different disciplines.

 

Risultati dell'apprendimento attesi

Prendere consapevolezza circa le tecniche artistiche, le problematiche conservative, i fenomeni di degrado, e acquisire capacità critiche per intervenire al risanamento dei supporti lignei e relativi strati preparatori e pittorici.

 

Programma

 

Tipologie e tecniche di costruzione dei supporti lignei dei dipinti su tavola dal XII al XVI secolo

Caratteristiche tecnologiche del legno.

Studio dei materiali e delle tecniche pittoriche, attraverso l’analisi dei Trattati e dei Ricettari antichi, la documentazione dei restauri moderni e il supporto delle conoscenze scientifiche.

Materiali e evoluzione dei metodi per la preparazione, la pittura e la finitura delle opere policrome su tavola

Principali caratteristiche fisico-chimiche di pigmenti, leganti e vernici e le loro reciproche interazioni.

Realizzazione di una copia di un manufatto ligneo dipinto.

Comportamento fisico-meccanico del legno nei dipinti su tavola

I fattori di degrado dei supporti lignei

Il restauro dei supporti lignei

 

PROGRAMME (ENGLISH VERSION)

HISTORY AND TECHNIQUES OF EXECUTION I: PAINTINGS ON WOOD AND CANVAS

Types and execution techniques of wooden supports of panel paintings from the twelfth to the sixteenth century
Technological properties of wood.
Study of materials and painting techniques through the analysis of old Treaties; documentation of modern restoration and the aid  of scientific knowledge.
Materials and developing methods for preparing, painting and finishing works on panel polychrome
Main physical and chemical characteristics of pigments, binders and coatings and their mutual interactions.
Construction of a copy of a painted wooden artifact.
Physico-mechanical behaviour of wood in panel paintings
The causes of degradation of wooden supports
The restoration of  wooden supports

 

Modalità di insegnamento

300 ore di attività pratico-laboratoriali

 

Modalità di verifica dell'apprendimento

La valutazione finale del corso terrà conto sia dell’apprendimento relativo agli argomenti teorici affrontati durante l’anno, sia dei risultati ottenuti nel corso della attività di laboratorio. Saranno pertanto condotte verifiche in itinere (scritte e orali) al termine di ogni argomento affrontato.  In aggiunta a questo sarà valutata la  capacità critica e riflessiva nel relazionare  gli aspetti teorici affrontati all’attività pratico laboratoriale (caratteristiche meccaniche dei materiali costitutivi e di intervento, valutazione dei meccanismi di degrado in relazione ai casi studio affrontati, individuazione puù adeguate metodologie  di intervento a risoluzione degli stessi). Il miglioramento delle abilità manuali tenendo conto del livello in entrata sarà parte integrante della valutazione. Infine puntualità, ordine, rispetto di materiali e spazi comuni, capacità di collaborazione nell’ambito del gruppo di lavoro, capacità di dialogo con figure eterogenee saranno parte integrante della valutazione. La valutazione finale sarà comunicata agli studenti al termine delle 300 ore di corso. Sarà possibile, se richiesto dallo studente, migliorare tale valutazione mediante produzione di una tesina di approfondimento concordata con il docente, da consegnare entro una settimana dalla data di appello e da discutere oralmente in sede di esame. 

Il voto finale in trentesimi sarà determinato da: prova in itinere 8 punti - prova finale 8 punti -  capacità tecnica (precisione/manualità, pulizia postazione e strumenti, osservazioni/metodologia, raggiungimento obiettivi, capacità di lavorare in gruppo) 8 punti - comprensione problemi/spirito critico 4 punti / presenza-puntualità 2 punti

 

Testi consigliati e bibliografia

Ciatti M., Castelli C., Santacesaria A. (a cura di), Dipinti su tavola: la tecnica e la conservazione dei supporti, Edifir ed., Firenze 1999;

Scott E, Lavorare il legno (attrezzi, metodi, materiali, ebanisteria classica), Zanichelli ed., Bologna, 1983;

Maltese C. (a cura di), Le tecniche artistiche, Mursia ed., 1973;

Maltese C. (a cura di), I supporti nelle arti pittoriche,Mursia ed., Milano, 1990. vol. I: Supporti lignei, pp. 317-336;

Maltese C. (a cura di), Preparazione e finitura delle opere pittoriche, Mursia ed., Milano, 1993;

M. Matteini, A. Moles, La chimica nel restauro – I materiali dell’arte pittorica. Nardini ed., Firenze 1989;

R. Nardi Berti, La struttura anatomica del legno ed il riconoscimento dei legnami italiani di più ricorrente impiego, Firenze, 1982;

G. Giordano Tecnologia del legno: 3 vol., UTET – Torino 1981;

La fabbrica dei colori – Pigmenti e coloranti nella pittura e nella tintoria. Ed. Il Bagatto 1995 (ristampa).

 

Fonti:

Cennino Cennini (XV Sec.), Il libro dell’arte. Edizione a cura di F. Frezzato. Neri Pozza, Vicenza, 2003;

De Arte Illuminandi e altri trattati sulla tecnica della miniatura medioevale,Edizione a cura di F. Brunello. Neri Pozza ed., Vicenza, 1992;

Teofilo, De diversibus artibus, manuale di tecnica artistica medievale, a cura di Caffaro, Palladio ed., Salerno, 2000;

Giorgio Vasari (1550), Le vite de’ più eccellenti architetti, pittori et scultori italiani, da Cimabue insino a’ tempi nostri (Firenze 1550).

 Saranno inoltre fornite fotocopie di specifici articoli tratti da pubblicazioni e cataloghi.

 

RECOMMENDED TEXTS AND BIBLIOGRAPHY (ENGLISH)

Ciatti M., Castelli C., Santacesaria A. (a cura di), Dipinti su tavola: la tecnica e la conservazione dei supporti, Edifir ed., Firenze 1999;

Scott E, Lavorare il legno (attrezzi, metodi, materiali, ebanisteria classica), Zanichelli ed., Bologna, 1983;

Maltese C. (a cura di), Le tecniche artistiche, Mursia ed., 1973;

Maltese C. (a cura di), I supporti nelle arti pittoriche,Mursia ed., Milano, 1990. vol. I: Supporti lignei, pp. 317-336;

Maltese C. (a cura di), Preparazione e finitura delle opere pittoriche, Mursia ed., Milano, 1993;

M. Matteini, A. Moles, La chimica nel restauro – I materiali dell’arte pittorica. Nardini ed., Firenze 1989;

R. Nardi Berti, La struttura anatomica del legno ed il riconoscimento dei legnami italiani di più ricorrente impiego, Firenze, 1982;

G. Giordano Tecnologia del legno: 3 vol., UTET – Torino 1981;

La fabbrica dei colori – Pigmenti e coloranti nella pittura e nella tintoria. Ed. Il Bagatto 1995 (ristampa).

 

Fonti:

Cennino Cennini (XV Sec.), Il libro dell’arte. Edizione a cura di F. Frezzato. Neri Pozza, Vicenza, 2003;

De Arte Illuminandi e altri trattati sulla tecnica della miniatura medioevale,Edizione a cura di F. Brunello. Neri Pozza ed., Vicenza, 1992;

Teofilo, De diversibus artibus, manuale di tecnica artistica medievale, a cura di Caffaro, Palladio ed., Salerno, 2000;

Giorgio Vasari (1550), Le vite de’ più eccellenti architetti, pittori et scultori italiani, da Cimabue insino a’ tempi nostri (Firenze 1550).

Further material provided by teacher.

 

Note

 Calendario, orario, aula: http://conservazionerestauro.campusnet.unito.it/cgi-bin/lezioni.pl  

ANNUALE

Esame: Verifiche in itinere dell’attività di laboratorio scritte e orali.

Al termine dell'insegnamento è prevista un'attività didattica integrativa denominata LABORATORIO DI STORIA E TECNICHE DI ESECUZIONE, sotto la guida di TUTOR (6 cfu aggiuntivi, pari a 150 ore)

 

 

 

 
Ultimo aggiornamento: 18/07/2017 11:18
Campusnet Unito
Non cliccare qui!