Vai al contenuto principale
Coronavirus: aggiornamenti per la comunità universitaria / Coronavirus: updates for UniTo Community
Oggetto:
Oggetto:

Corso Formazione Sicurezza

Oggetto:

Safety Training Course

Oggetto:

Anno accademico 2022/2023

Codice attività didattica
INT1247
Docenti
Monica Gulmini (Titolare del corso)
Ing. Filippo Ronsisvalle (Titolare del corso)
Fabrizio Siviero (Titolare del corso)
Corso di studio
[f090-c512] laurea a ciclo unico in conservazione e restauro dei beni culturali (abilitante ai sensi del d.lgs n.42/2004) - a venaria
Anno
1° anno
Periodo
Primo semestre
Tipologia
A scelta dello studente
Crediti/Valenza
1
SSD attività didattica
NN/00 - nessun settore scientifico
Erogazione
Mista
Lingua
Italiano
Frequenza
Obbligatoria
Tipologia esame
Quiz
Tipologia unità didattica
corso
Prerequisiti
Nessuno

INCOMING PRE-REQUIREMENTS (ENGLISH)
None

Propedeutico a
Il corso è propedeutico a tutte le attività che prevedono la frequentazione di laboratori
Oggetto:

Sommario insegnamento

Oggetto:

Obiettivi formativi

Il percorso formativo si prefigge di fornire le conoscenze fondamentali in materia di sicurezza e salute nel settore della conservazione e restauro dei beni culturali e costituisce adempimento agli obblighi di formazione previsti per gli allievi/ le allieve equiparati ai/alle  lavoratori/lavoratrici  dall'art. 37, comma 2, del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, con riferimento all'Accordo del 21 dicembre 2011 sancito in Conferenza permanente per i rapporti tra lo Stato le Regioni e le Province Autonome di Trento e Bolzano.

EDUCATIONAL OBJECTIVES (ENGLISH)

The Safety Training Course provides a basic understanding of the most relevant information and instruction as is necessary to ensure health and safety at work in the field of conservation and restoration of Cultural Heritage. The Safety Training Course fulfils the requirements of the current Italian law on health and safety of workers.

 

Oggetto:

Risultati dell'apprendimento attesi

Acquisizione dei concetti fondamentali della sicurezza occupazionale; capacità di interpretare e applicare correttamente le disposizioni normative, organizzative e di buona prassi per la tutela della salute e della sicurezza rilevanti nel settore della conservazione e restauro dei beni culturali; capacità di impiegare gli strumenti informativi disponibili per attuare le misure di sicurezza necessarie; conoscenza delle modalità d'uso dei dispositivi di protezione collettiva e individuale; conoscenza del comportamento da tenere in caso di incidenti o situazioni di emergenza peculiari del settore e delle tecniche di primo intervento.

EXPECTED LEARNING OUTCOMES:

Acquisition of the fundamental concepts of occupational safety; understanding and application of law, organisation and good practice rules for safety and health protection in the field of restoration of cultural heritage; ability to use the available information tools to implement the necessary safety measures; knowledge of the use of collective and personal protective equipment; knowledge of the correct behaviour in the event of accidents or emergency situations peculiar to the sector and of the techniques of first aid.

Oggetto:

Programma

Il corso si articola in due moduli distinti.

  • Il Modulo A (Formazione generale) è dedicato alla presentazione dei concetti fondamentali in tema di prevenzione e sicurezza sul lavoro.
  • Il Modulo B (Formazione specifica) tratta argomenti riferiti a rischi, possibili danni, misure e procedure di prevenzione e protezione caratteristici del settore della conservazione e restauro dei beni culturali.

 Modulo A

  • I concetti di pericolo, rischio, danno, infortunio e malattia professionale, prevenzione, protezione.
  • L'organizzazione del sistema di prevenzione: linea operativa e figure di staff.
  • Le rappresentanze dei lavoratori per la sicurezza.
  • Diritti, doveri e sanzioni per i vari soggetti.
  • Gli organi di vigilanza, controllo e assistenza.
  • Pericoli e rischi negli ambienti di lavoro.
  • La valutazione del rischio
  • La segnaletica di sicurezza.
  • La gestione degli incidenti e delle emergenze: procedure di evacuazione.

Modulo B 

(Gulmini)

Agenti chimici, fisici e biologici nelle attività di conservazione e restauro dei beni culturali.

  • Agenti chimici: rischi per la sicurezza e per la salute; classificazione e strumenti informativi (etichettatura e schede di sicurezza); polveri pericolose (da legno, amianto e altri particolati).
  • Cenni sulle principali sostanze, preparati e materiali pericolosi per gli operatori del settore conservazione e restauro (solventi, pigmenti, collanti, leganti per l'edilizia).
  • Misure di prevenzione e protezione nel rischio chimico associato alla professione del restauratore: trasporto, uso, stoccaggio e smaltimento delle sostanze pericolose.
  • Agenti fisici: rischi e misure di prevenzione associati a rumore, vibrazioni, campi elettromagnetici, radiazioni ottiche artificiali, radiazioni ionizzanti.
  • Agenti biologici nel restauro: rischi per la salute e misure igieniche di prevenzione e protezione.

 

(Siviero)

La tutela della salute e della sicurezza sul lavoro: introduzione alla normativa italiana e applicazione alla professione del restauratore.

  • L'ambiente di lavoro: requisiti minimi, microclima e illuminazione, rischio elettrico, prevenzione incendi. I videoterminali.
  • I rischi infortunistici nel settore della conservazione e restauro dei beni culturali.
  • I dispositivi di protezione tecnica collettiva e individuale: caratteristiche, criteri per l'individuazione e l'uso.
  • La gestione degli incidenti e delle emergenze: organizzazione, comportamento, attrezzature e tecniche di primo intervento; richiesta di soccorso; denuncia degli infortuni.
  • La tutela delle lavoratrici in gravidanza, puerperio o allattamento.

 

(Ronsisvalle)

Il cantiere di restauro

  • Organizzazione del lavoro e procedure di sicurezza; rischi interferenziali e attività di coordinamento, documentazione di cantiere ( DVR, DUVRI, PSC, POS).
  • Le attrezzature di lavoro e caratteristiche: fisse nei laboratori e mobili per i cantieri di restauro, rischio scariche elettriche.
  • Gli utensili: secondo gli interventi di restauro, rischio abrasioni e tagli.
  • Il lavoro in quota: scale, trabattelli, ponteggi, procedure per il montaggio.
  • Interventi speciali in quota con l'ausilio di macchine, la formazione.
  • La movimentazione dei carichi.

COURSE PROGRAMME (ENGLISH):

The training is divided into two modules.

  • Module A (General training) presents the fundamental concepts for prevention and safety at the workplace.
  • Module B (Specific training) gives specific information on the risks associated with the tasks assigned to operators working in the field or conservation and restoration of cultural heritage.

 

Module A

  • Definition of danger, risk, injury, accident and occupational disease, prevention, protection.
  • Protective and preventive services within the enterprise: operational lines and staff.
  • Workforce representatives on matters of health and safety.
  • Rights, duties and sanctions for legal subjects and individuals.
  • Supervisory, control and assistance entities.
  • Dangers and risks in work environments.
  • Risk assessment
  • Safety signs.
  • Accident and emergency management, emergency evacuation procedures.

 

Module B

 

(Gulmini)

Chemical, physical and biological risks in the field of restoration and conservation of cultural heritage.

  • Identification of chemical risk through the collection of available information on intrinsic properties of the chemicals.
  • Basics on hazards related to the use of some common materials in the field of restoration and conservation (solvents, pigments, glues, building materials, harmful dusts).
  • The safe use of chemicals in conservation and restoration: managing the transport, use, storage and disposal of hazardous substances.
  • Physical risk factors and hazards: evaluation, prevention and control of exposure to noise, vibration, electromagnetic fields, artificial optical radiation, ionizing radiation, hazardous dusts.
  • Biological hazard: health risk and preventive and protective measures for conservation-restorers.

 

(Siviero)

Health and safety protection at work: introduction to Italian legislation and its application to the restoration activity.

  • The workplace: minimum requirements, microclimate and lighting, electrical safety, fire prevention. Display screen equipment.
  • Accident risk in the field of conservation and restoration of cultural heritage.
  • General safety equipment and personal protective equipment: description, selection criteria and use.
  • Accident and emergency management: organization, conduct, equipment and first-aid treatment; calling public emergencies services; injury notification.
  • Protection of pregnant women at work.

 (Ronsisvalle)

Health and safety protection in the restoration work-area.

  • Organization of the workflow and related safety procedures; coordination of the work as a tool to manage interferential risks; mandatory documents for the yard according to the Italian law.
  • Work machines and their characteristics: unmovable and portable equipment, electrical risks.
  • The tools of the restorer: risks of scrapes, abrasions and cuts.
  • Tools for working at height: ladders, rolling and fixed scaffolds.
  • Special remarks on specific works at height with cranes.
  • Handling of loads. 
Oggetto:

Modalità di insegnamento

Il Modulo A, della durata di 4 ore, è erogato in modalità e-learning accedendo alla piattaforma con le credenziali di ateneo:  https://elearning.unito.it/scienzeumanistiche/course/view.php?id=489   

 

Nel Modulo B, della durata di 12 ore, le lezioni frontali teoriche sono abbinate a momenti di esercitazione con esempi e simulazioni sui temi trattati. 

TEACHING METHODOLOGY (ENGLISH)

Module A (4 hours) -  E-learning:  https://elearning.unito.it/scienzeumanistiche/course/view.php?id=489 (University credentials are required)

Module B (12 hours) - Theoretical frontal lessons are combined with moments of practice with examples and simulations on the topics covered. 

 

 

Oggetto:

Modalità di verifica dell'apprendimento

Test di valutazione dell'apprendimento al termine del Modulo A e del Modulo B. Eventuale colloquio integrativo.

A conclusione del corso, verificati la frequenza del 90% delle ore di formazione del Modulo B e il superamento delle prove di verifica previste al termine dei Moduli A e B, l'Università provvede a rilasciare agli/alle allievi/e equiparati ai/alle lavoratori/lavoratrici,  ai sensi dell'articolo 2, comma 1, lettera a), e dell'articolo 37, comma 1, lettere a) e b), del decreto legislativo 9 aprile 2008, n. 81, le attestazioni di avvenuta formazione sulla salute e sicurezza sul lavoro (Formazione generale e Formazione specifica) che costituiscono credito formativo nei casi previsti dalla normativa vigente valido su tutto il territorio nazionale.

LEARNING ASSESSMENT OUTCOMES:

Learning assessment test at the end of Module A and Module B. Possible supplementary interview.

At the end of the course, having verified the attendance to 90% of the training hours of Module B and the passing of the verification tests provided at the end of Modules A and B, the University will issue the Certificate of training on health and safety at work (General training and specific training) that constitute training credit in the cases provided for by current legislation valid throughout the country.

 

Testi consigliati e bibliografia

Oggetto:

Dispense del corso. Ulteriori materiali didattici sono consultabili e scaricabili direttamente dalla piattaforma e-learning utilizzata per il Modulo A (Moodle).

 RECOMMENDED TEXTS AND BIBLIOGRAPHY:

Module A: written material (in Italian) is available for download from the e-learning platform (Moodle).

Module B: lectures notes are available for download by clicking on the treasure chest icon.

 



Oggetto:

Note

Calendario, orario, aula: http://conservazionerestauro.campusnet.unito.it/cgi-bin/lezioni.pl

annualità - periodo indicativo: PRIMO SEMESTRE

(Il corso è propedeutico a tutte le attività che prevedono la frequentazione di laboratori).

Svolgimento della didattica per l'a.a. 2022-2023 (coronavirus): Linee Guida di Ateneo: https://conservazionerestauro.campusnet.unito.it/do/documenti.pl/Show?_id=r264

Registrazione
  • Aperta
    Oggetto:
    Ultimo aggiornamento: 30/08/2022 16:50

    Non cliccare qui!