Vai al contenuto principale

Sicurezza sul Lavoro - Infortuni: disposizioni per lavoratori e studenti

 INFORTUNI - Disposizioni per lavoratori/trici e studenti/esse

Le informazioni su infortuni e malattia professionale contenute in questa sezione sono rivolte a tutti i lavoratori e a tutte le lavoratrici e loro equiparati/e che svolgono la loro attività presso le strutture dell'Università.

Nell'Ateneo sono da intendersi lavoratori/trici o equiparati/e:

  • personale docentericercatore tecnico-amministrativo
  • personale non strutturato (ivi compresi i Professori a Contratto) e quello degli enti convenzionati, sia pubblici che privati, che svolge l'attività presso le strutture dell'Università
  • studenti/tesse universitari/e, dottorandi/especializzandi/etirocinanti, assegnisti/eborsisti/e e i soggetti ad essi equiparati/e che frequentano laboratori didattici, di ricerca o di servizio e che per l'attività che svolgono sono esposti a rischi

Denunce in caso di infortunio o malattia professionale

La denuncia/comunicazione di infortunio e di malattia professionale vengono trasmesse telematicamente all'INAIL esclusivamente dalla Sezione Applicazioni Contrattuali della Direzione Personale.

Cosa fare in caso di infortunio sul lavoro e infortunio in itinere

Nei casi di:

  • infortunio sul lavoro - incidente avvenuto durante il servizio
  • infortunio in itinere - incidente avvenuto:
    - nel percorso di andata e ritorno tra l'abitazione e il luogo di lavoro
    - in caso di uscite per servizio nel tragitto per recarsi da un luogo di lavoro a un altro
    - in pausa pranzo nel tragitto abituale per la consumazione dei pasti
    - nel corso di una missione regolarmente autorizzata
  1. Recati al più vicino pronto soccorso o dal tuo medico curante per accertare la sussistenza e la gravità dell'infortunio.
    È opportuno spiegare al medico come e dove è avvenuto l'infortunio.
    Il medico accertatore (Pronto Soccorso o medico curante) rilascia un primo certificato medico di infortunio con diagnosi e prognosi (numero dei giorni di assenza dal lavoro). Il certificato deve contenere una descrizione particolareggiata delle circostanze in cui è avvenuto l'infortunio.
  2. Comunica subito l'infortunio alla tua struttura di appartenenza (info.crbc@unito.it) e a infortuni@unito.it. Anche in presenza di prognosi pari a zero giorni sei obbligato/a a dare tempestiva comunicazione al datore di lavoro
  3. Trasmetti a infortuni@unito.it copia del certificato medico allegando una descrizione particolareggiata delle cause, del luogo e dell'ora dell'infortunio. Se l'infortunio è attribuibile a responsabilità di terzi devi compilare il modulo e trasmetterlo a affarigeneralipersonale@unito.it.
  4. Prima del termine del periodo di prognosi indicato nel primo certificato medico contatta la sede Inail competente per territorio di residenza per effettuare una visita medica che stabilisca la prosecuzione o la chiusura dell'infortunio.
    Le comunicazioni sulla prosecuzione o alla chiusura dell'infortunio vanno trasmesse a infortuni@unito.it come pure la comunicazione circa la determinazione della pratica di infortunio.
    La ripresa del servizio è vietata senza idonea certificazione rilasciata dai medici INAIL.

Se hai una ricaduta dopo la ripresa lavorativa puoi riaprire l'infortunio. La certificazione medica deve riportare espressamente il riferimento all'infortunio precedentemente avvenuto.

 

Riferimenti e contatti

Direzione Personale
Area Gestione del Personale
Sezione Applicazioni Contrattuali
Via Po, 31 10124 Torino
E-mail: infortuni@unito.it 
Telefono 011/670.4057 - (4035 con segreteria telefonica attiva 24 ore per urgenze)

 
Ultimo aggiornamento: 13/06/2024 09:20

Location: https://conservazionerestauro.campusnet.unito.it/robots.html
Non cliccare qui!